Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
VOUCHER INDUSTRIA 4.0 - CONTRIBUTI PER FORMAZIONE E CONSULENZA - news - Credito - Confartigianato Ravenna

27.12.17: VOUCHER INDUSTRIA 4.0 - CONTRIBUTI PER FORMAZIONE E CONSULENZA - news - Credito

La Camera di Commercio di RAVENNA ha emanato un bando che prevede la concessione di un contributo a fondo perduto per le PMI, con l'obiettivo di promuovere l'utilizzo di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano nazionale Impresa 4.O

 INTERVENTI AMMESSI

I contributi a fondo perduto (voucher) verranno assegnati a fronte della realizzazione delle seguenti misure di innovazione tecnologica INDUSTRIA 4.0:

·         Misura A - Progetti indirizzati all'introduzione delle tecnologie di cui al comma 3, articolo 2 del bando, i cui obiettivi e modalità realizzative siano condivisi da più imprese, presentati secondo quanto specificato nella parte generale del Bando e nella Scheda 1 - Misura A;

·         Misura B - Domande di contributo relative a servizi di formazione e consulenza finalizzati all'introduzione delle tecnologie di cui al comma 3 dell'art. 2 del Bando, presentate da singole imprese secondo quanto specificato nella parte generale del Bando e nella Scheda 2 - Misura B.

Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 1 luglio 2017 e fino al 180° giorno successivo alla data della determina di approvazione della graduatoria delle domande ammesse a contributo.

Termine ultimo per l'invio delle rendicontazioni dei soli progetti ammessi: 30 novembre 2018. 

 

SOGGETTI AMMESSI ALLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

Microimprese, piccole imprese e medie imprese che hanno la sede legale e/o un’unità operativa nella provincia di Ravenna.

1.    Per la Misura A ,  i voucher sono unitari e concessi direttamente alla singola impresa, la quale deve tuttavia partecipare ad un progetto aggregato proposto da un unico proponente che indichi in domanda l’elenco delle imprese che saranno coinvolte, oltre a descrivere il progetto e definire il valore unitario del voucher come indicato all’art. 2 della “Scheda 1 - Misura A”.

2.    Per la Misura B il destinatario del voucher è la singola impresa che ha presentato domanda di agevolazione.


Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo/voucher alternativa tra la misure A e B: se si presenta una domanda per la misura A non può essere presentata un’ulteriore domanda per la B e viceversa. In caso di eventuale presentazione è tenuta in considerazione solo la prima domanda presentata in ordine cronologico

 

MISURA DEL CONTRIBUTO CAMERALE

 

70% delle spese ammesse con un limite massimo di €10.000 oltre la premialità di cui all’art. 13 del  Bando, relativo al rating di legalità,


Le risorse complessivamente stanziate a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a € 300.000,00 interamente a carico della Camera di commercio e suddivise in:

·         Misura A, € 120.000,00;

·         Misura B, € 180.000,00, 
Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher.

PRESENTAZIONE DOMANDE DALLE ORE 10,00 DEL 19 DICEMBRE 2017 ALLE ORE 24,00 DEL 28 FEBBRAIO 2018

Gli uffici credito di CONFARTIGIANATO sono a disposizione per chiarimenti e per l’assistenza alla presentazione delle domande