Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
CONTRIBUTI PER SISTEMI DI SICUREZZA E VIDEO ALLARME ANTI RAPINA - news - Credito - Confartigianato Ravenna

23.05.18: CONTRIBUTI PER SISTEMI DI SICUREZZA E VIDEO ALLARME ANTI RAPINA - news - Credito

La Camera di Commercio di Ravenna, nell’ambito delle iniziative promozionali a sostegno del territorio intende supportare le micro piccole e medie imprese della provincia nel prevenire e fronteggiare i fenomeni di microcriminalità incentivando l'utilizzo di sistemi di video-allarme antirapina conformi ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza

 

BENEFICIARI

PMI di tutti i settori economici con sede e/o unità locale operativa, destinataria dell’investimento, nel territorio della provincia di Ravenna, in forma singola o associata.

 

AZIONI AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute a partire dall'01/1/2018 alla data d'invio della domanda (farà fede la data del documento di spesa), riconducibili a: 

- Sistemi di video allarme antirapina in grado di interagire direttamente con gli apparati in essere presso le sale e le centrali operative della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri o degli Istituti di Vigilanza, conformemente ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza, e che siano conformi al disciplinare tecnico di cui Protocollo d'intesa siglato il 14 luglio 2009 tra il Ministero dell'Interno e le Associazioni imprenditoriali di categoria, rinnovato il 12 novembre 2013;

- Sistemi di video-allarme antirapina a circuito chiuso, sistemi biometrici per l'accesso a locali protetti, sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni;

- Casseforti, blindature, sistemi antitaccheggio, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri;

- Sistemi di pagamento elettronici (POS e carte di credito, contactless e phone payment);

- Sistemi di sicurezza di rilevazione delle banconote false. 

 

Ammontare del contributo

Il contributo è pari al 50% dell'ammontare complessivo delle spese ammesse (al netto di IVA e di altre imposte e tasse), sino ad un massimo di € 2.000 nel caso di partecipazione di singola impresa. In caso di gruppi d'imprese il contributo sarà pari al massimo a € 5.000 per gruppi fino a 4 imprese ed a € 8.000 per gruppi più numerosi. I contributi concessi non sono cumulabili con altri contributi/aiuti pubblici di qualsiasi natura aventi oggetto le stesse spese.

 

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO

Le domande di contributo devono essere inoltrate:

dalle ore 9,00 del 02/05/2018 alle ore 12,00 del 31.01.2019  

Per ciascuna impresa è consentito inviare una sola domanda di contributo. Nel caso di istanze avanzate da gruppi d'imprese queste dovranno essere inviate dall'impresa capofila, la quale sostiene le spese ed alla quale spetta l'onere di rendicontazione per il gruppo d'imprese.

 

Gli addetti del Servizio Credito e Incentivi di CONFARTIGIANATO sono a disposizione per approfondimenti e per l’assistenza alla presentazione delle domande.