Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
IL NUOVO BONUS VERDE: CHIARIMENTI DELL'AGENZIA DELL'ENTRATE SULLA FRUIZIONE - news - Fiscale - Confartigianato Ravenna

23.02.18: IL NUOVO BONUS VERDE: CHIARIMENTI DELL'AGENZIA DELL'ENTRATE SULLA FRUIZIONE - news - Fiscale

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto una detrazione ai fini IRPEF pari al 36% delle spese documentate, fino ad un ammontare complessivo non superiore a 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo, relative a interventi per sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti diirrigazione e realizzazione pozzi, nonché di realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.
 
La detrazione spetta inoltre per le spese sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, ed è fruibile spalmata in 10 quote annuali di pari importo, a partire dall’anno di sostenimento e nei 9 successivi. 
 
L’Agenzia delle Entrate ha precisato che la detrazione riguarda gli interventi straordinari, consistenti nella sistemazione a nuovo o nel radicale rinnovamento di un giardino esistente. Dalla precisazione si evince che la manutenzione ordinaria annuale di un giardino non rientra nell’agevolazione, così come il semplice acquisto di piante per interni, compresi i balconi. Rientrano invece le spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi.
 
Ovviamente per fruire del bonus è necessario eseguire i pagamenti in modalità tracciabile. 
Questo nuovo bonus è operativo solo per l’anno 2018. Pertanto, al fine di beneficiare della nuova detrazione, è necessario che le spese incentivate vengano effettuate tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2018.
 
Per ulteriori approfondimenti e chiarimenti, Confartigianato invita le aziende associate a prendere contatto con gli addetti del Servizio Fiscale presso gli Uffici dell’Associazione.