Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie ok Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
CCNL LEGNO ARREDAMENTO PICCOLA INDUSTRIA: ACCORDO DI RINNOVO - news - Paghe - Confartigianato Ravenna

27.04.17: CCNL LEGNO ARREDAMENTO PICCOLA INDUSTRIA: ACCORDO DI RINNOVO - news - Paghe

Si riporta una breve sintesi dell’ipotesi di accordo siglata il 18/4/2017

Rapporto di lavoro a tempo parziale
La normativa contrattuale viene adeguata alla normativa vigente di cui al D.Lgs. n. 81/2015.
Le ore temporalmente lavorate in orari diversi da quelli inizialmente concordati o successivamente modificati (per effetto delle clausole elastiche) comportano, in favore del lavoratore, il diritto ad una maggiorazione del 15% della retribuzione oraria, che è comprensiva dell'incidenza su tutti gli istituti contrattuali e di legge.

Contratto a termine
L'assunzione con contratto a tempo determinato ed avviene ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.
I lavoratori occupati con questa tipologia contrattuale non potranno comunque superare il 20% calcolato sulla media dei sei mesi precedenti il mese in corso, dei lavoratori occupati a tempo indeterminato nell’unità produttiva.

Nei casi in cui il rapporto percentuale dia un numero inferiore a 10 resta ferma la possibilità di utilizzare fino a 10 contratti, purché non risulti superato il totale dei contratti di lavoro a tempo indeterminato in atto nell'impresa.
Il periodo di prova per i lavoratori a tempo determinato è così stabilito:
AE1 - Operai: 3 settimane
AE2; AE3; AS2; AS3 - Operai: 5 settimane
AC1; AC2; - Intermedi: 5 settimane
AE2; AE3; AS2; AS3; AC3; AC4; - Impiegati: 8 settimane
AD1; AD2, AD3 - Impiegati: 15 settimane.

Aumenti retributivi
Le parti concordano che a valere dal 1/5/2017 vi sarà un incremento dei minimi retributivi pari a € 35,00 a parametro 100 non soggetto a verifica sugli andamenti inflattivi.

Categoria

Parametri

Incrementi

Paga base all’1/5/2017

AD3

215

75,25

1.919,71

AD2

200

70,00

1.785,78

ADI

185

64,75

1.651,84

AC4

170

59,50

1.517,92

AC3

155

54,25

1.383,98

AC2

155

54,25

1.383,98

AC1

142

49,70

1.267,91

AS3

155

54,25

1.383,98

AS2

140

49,00

1.250,04

AS1

134

46,90

1.196,47

AE3

126,5

44,27

1.129,51

AE2

119

41,65

1.062,54

AE1

100

35,00

892,89

 

Elemento perequativo
L'elemento perequativo previsto dal CCNL verrà aumentato di € 5,00 dall’1/6/2017, pertanto sarà pari a € 18,00.

Nel caso di ricorso alla Cigo per un periodo superiore a 20 settimane, ossia nei caso di ricorso a Cigs ai sensi dell'art. 21 del D.Lgs. 148/2015 l'elemento retributivo di cui al presente articolo non verrà erogato.

Previdenza Complementare – ARCO

La contribuzione ad ARCO sarà calcolata sulla retribuzione mensile corrente ordinaria (paga base, ex indennità di contingenza, E.d.r., aumenti periodici di anzianità, eventuali superminimi individuali, importi in misura fissa aziendale).

·         Con decorrenza dal 1/7/2017 le aliquote a carico dell'azienda saranno dell'1,90%.

·         Con decorrenza dal 1/7/2018 le aliquote a carico dell'azienda saranno del 2,00%.

·         Con decorrenza dal 1/1/2019 le aliquote a carico dell'azienda saranno del 2,10%.

Rimangono invariate le aliquote a carico degli iscritti, pari all’1,30%.

Assistenza sanitaria integrativa - ALTEA
La contribuzione al Fondo ALTEA rimane invariata nell’importo previsto a decorrere dall’1/8/2014, pari a 10,00 Euro mensili a lavoratore per 12 mensilità a totale carico delle aziende.

Quota di servizio sindacale
Le aziende comunicheranno mediante affissione nell’ultima settimana di giugno 2017 ai lavoratori non iscritti alle OO.SS. stipulanti, che i sindacati medesimi richiedono una quota per il servizio sindacale contrattuale pari ad euro 25,00 da trattenere sulla retribuzione del mese di luglio 2017.
I lavoratori che non intendano versare la quota di cui sopra devono dame avviso per iscritto agli uffici dell'azienda entro il 14/7/2017.