Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie ok Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
PEC: L'IMPORTANZA, SPESSO SOTTOVALUTATA, DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - news - Affari Generali - Confartigianato Ravenna

27.10.17: PEC: L'IMPORTANZA, SPESSO SOTTOVALUTATA, DELLA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA - news - Affari Generali

Da ormai tre anni, dopo un cammino iniziato già nel 2009, tutte le imprese italiane si sono dovute obbligatoriamente dotare di una casella di Posta Elettronica Certificata. Ma nonostante le e-mail abbiano ormai decisamente ‘pensionato’ francobolli e fax, sono ancora numerosi gli imprenditori che sottovalutano l’esigenza di gestire con regolarità ed attenzione la propria casella PEC.
 
Torniamo quindi sull’argomento rammentando che la Posta Elettronica Certificata, fornendo anche la certificazione dell’invio e dell’avvenuta o mancata consegna, ha lo stesso valore legale della tradizionale raccomandata con avviso di ricevimento. Le ricevute infatti rappresentano una prova legale opponibile a terzi che il messaggio inviato è giunto a destinazione. 
 
A questi si uniscono la certificazione del contenuto del messaggio trasmesso (nella raccomandata A/R tradizionale viene certificata la spedizione/ricezione ma non il contenuto) e la sicurezza, dato che i messaggi viaggiano su canali sicuri e vengono “firmati” alla sorgente e verificati a destinazione, in modo da garantirne l’inalterabilità.
 
Inoltre, nel caso in cui il mittente inavvertitamente perda o cancelli le ricevute di invio del messaggio, potrà rivolgersi al proprio Gestore di PEC il quale, per legge, è obbligato a registrare ed archiviare tutte le operazioni per un periodo di 30 mesi. La traccia informatica di queste operazioni consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute di invio. Oggi che la Pubblica Amministrazione, per legge, utilizza la PEC al posto dei tradizionali canali di trasmissione dei documenti, è essenziale che gli imprenditori verifichino con puntualità ciò che arriva nella propria casella, perché la legge non accetta più scuse da questo punto di vista. 
 
Anche per questo adempimento, Confartigianato della provincia di Ravenna offre un servizio di assistenza alle imprese, che per informazioni possono contattare gli addetti del Servizio Affari Generali presso gli Uffici dell’Associazione.