Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
PROROGATE ALCUNE COMUNICAZIONI SPESE PER LA PRECOMPILATA AL 9 MARZO 2018 - news - Confartigianato Ravenna

06.03.18: PROROGATE ALCUNE COMUNICAZIONI SPESE PER LA PRECOMPILATA AL 9 MARZO 2018 - news

La trasmissione telematica di alcuni dei dati da inserire nella dichiarazione dei redditi precompilata 2018 è prorogata dallo scorso 28 febbraio al 9 marzo 2018.

La proroga riguarda:

  • le spese relative alle rette pagate nel 2017 per la frequenza degli asili nido e per la frequenza dei servizi formativi infantili sperimentali per bambini dai 24 ai 36 mesi di cui all’art.1, c.630 della L.296/2006;
  • gli eventuali rimborsi delle rette suddette;
  • le spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica sulle parti comuni di edifici residenziali da comunicare da parte degli amministratori di condominio, nonché le spese per i connessi acquisti di mobili e grandi elettrodomestici;
  • le spese sanitarie rimborsate da enti, casse, società di mutuo soccorso, fondi integrativi del SSN.


La proroga annunciata con il provvedimento del 27 febbraio us, n.46319 si è resa necessaria per il fatto che per la trasmissione delle rette degli asini nido è il primo anno di applicazione, perciò sono applicabili le disposizioni di favore, ossia non vengono erogate sanzioni nel primo anno della trasmissione dei dati per la precompilata nei casi di lieve tardività o di errata trasmissione, se l’errore non determina un’indebita fruizione di detrazioni o deduzioni.

Per quanto riguarda i dati che devono comunicare gli amministratori di condominio e gli enti per i rimborsi delle spese sanitarie, le specifiche tecniche per la loro trasmissione sono variate rispetto a quelle dell’anno scorso: di qui la proroga di 9 giorni per l’invio.

 

 Gli uffici fiscali dell’Associazione restano a disposizione per ulteriori chiarimenti.