Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
NUOVE ORDINANZE PER LA LOTTA CONTRO LE ZANZARE - news - Confartigianato Ravenna

17.08.18: NUOVE ORDINANZE PER LA LOTTA CONTRO LE ZANZARE - news

Dal 17 agosto sono in vigore due ordinanze del Comune di Ravenna per la lotta alla zanzara comune. Segnaliamo che TUTTI I COMUNI DELLA PROVINCIA, ANCHE SU INDICAZIONE DELL’AUSL, HANNO EMESSO O STANNO EMETTENDO ORDINANZE ANALOGHE.

Gli obblighi ai quali ci si deve attenere sono finalizzati alla prevenzione e al controllo dell’infezione da West Nile virus, della quale di recente sono stati accertati alcuni casi su persone nel territorio regionale e provinciale.
I due provvedimenti si affiancano al piano di lotta integrata contro la proliferazione delle zanzare che il Comune sta attuando.
 
La prima ordinanza, in vigore fino al 30 settembre, è rivolta, dal momento che il virus si manifesta prevalentemente negli anziani e in persone affette da patologie croniche, a tutti i soggetti gestori di ospedali, case di cura, hospice, Cra (Case residenza per anziani), Rsa (Residenze sanitarie assistite), case di riposo, comunità alloggio, case famiglia, centri diurni, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane, con presenza di spazi verdi fruibili dagli utenti anche nelle ore serali.
Tali soggetti gestori dovranno:
• effettuare interventi adulticidi contro le zanzare con cadenza settimanale, utilizzando prodotti a basso impatto ambientale secondo le modalità indicate al link http://bit.ly/zanzare-linee-guida-operatori
• affidare l’esecuzione dei trattamenti a ditte specializzate;
• affiggere nell’area interessata con almeno 24 ore di anticipo cartelli informativi che riportino la data e l’ora del trattamento e consentirne il riutilizzo non prima che siano trascorse 24 ore dall’intervento;
 
La seconda ordinanza, in vigore fino al 31 ottobre, è rivolta ai proprietari e/o gestori dell’attività, agricoltori o comunque chi ha disponibilità di: bacini per il deposito di acqua, specchi d’acqua per l’allevamento del pesce, aziende faunistico-venatorie, terreni o coltivazioni per la cui irrigazione si possa ricorrere alla tecnica della sommersione o scorrimento superficiale, maceri, valli e chiari da caccia.
Tutti questi soggetti dovranno eseguire nelle zone allagate periodici interventi larvicidi utilizzando prodotti di sicura efficacia per evitare la proliferazione di culicidi e di provvedere a comunicare preventivamente all’Amministrazione comunale l’avvio delle operazioni di allagamento.
 
Ai seguenti link i testi completi delle due ordinanze del Comune di Ravenna:
 
Invitiamo le aziende associate a verificare, sui siti web dei Comuni di appartenenza, il testo completo dei provvedimenti in vigore nei propri territori. 
 
 
ARCHIVIO: