Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
SABATO 24 NOVEMBRE: IMPORTANTE SEMINARIO SULL'AUTOTRASPORTO - news - News - Confartigianato Ravenna

17.11.18: SABATO 24 NOVEMBRE: IMPORTANTE SEMINARIO SULL'AUTOTRASPORTO - news - News

  Confartigianato della provincia di Ravenna ha organizzato, per sabato 24 novembre 2018 alle ore 9.30, presso la propria Sede di Viale Berlinguer 8 a Ravenna, un seminario sull’autotrasporto.

Questi gli argomenti trattati:

  • Class action: si parte con l’azione di risarcimento collettiva verso i costruttori di autoveicoli.
  • Carico delle merci: nuove regole sul corretto e sicuro fissaggio del carico e possibili controlli sulla strada

Focus e novità su tempi di guida e riposo:

  • divieto di riposo settimanale all’interno della cabina del camion e corretta applicazione dei turni di riposo giornaliero
  • come prevenire le sanzioni degli autisti sulla strada e nei controlli della D.T.L: le corrette prassi e gli obblighi di istruzione, formazione e controllo del cronotachigrafo
  • nuovi tachigrafi digitali intelligenti: funzionamento e particolarità

 

La partecipazione al seminario è libera ed aperta a tutti gli interessati.
Per informazioni: Tel. 0544 516191 E-mail: andrea.demurtas@confartigianato.ra.it

 

 

 

 

 

 

 


Qui di seguito un’illustrazione sintetica degli argomenti trattati.

CLASS ACTION: SI PARTE CON L’ AZIONE DI RISARCIMENTO COLLETTIVA CONTRO IL CARTELLO DEI COSTRUTTORI DI TIR incardinata ad Amsterdam: il migliore Tribunale in Europa in termini di celerità e precedenti favorevoli.
Durante il seminario verranno date le prime informazioni per recuperare le maggiorazioni (circa il 15%) che hanno pagato le imprese in occasione degli acquisiti di autoveicoli effettuati da gennaio 1997 a gennaio 2011.
La somma, dopo la condanna della UE ai costruttori, ha molte possibilità di essere recuperata grazie all’accordo sottoscritto da Confartigianato Trasporti Nazionale (insieme a quasi tutte le Associazioni dei trasportatori italiani), con la Omni Bridgeway, primaria società specializzata nelle Class Action a livello Europeo.
Questa società ha già incardinato la causa sul foro di Amsterdam, avendo raccolto l’adesione di migliaia di imprese europee e presenterà a breve il primo pacchetto di rivendicazioni.
Anche altri paesi ed associazioni europee hanno aderito a questa azione compresa la Confartigianato, prima Associazione degli imprenditori, che favorirà la partecipazione sia delle imprese di Autotrasporto che quelle che hanno veicoli in c/p. di peso uguale o superiore a 6 tonn.
Possono partecipare anche le aziende che hanno acquistato, anche tramite leasing, veicoli usati per la prima volta, anche di importazione.

VANTAGGI DI ESSERE CON CONFARTIGIANATO:
Nessun Rischio; incluso il rischio di rimborsare le spese alle controparti in caso di sconfitta;
Garanzia che l’azione viene portata avanti dai migliori avvocati ed economisti sulla scena internazionale;
Azione instaurata presso il Tribunale di Amsterdam, il migliore in Europa in termini di celerità e di precedenti favorevoli ai ricorrenti;
Tutte le imprese che hanno acquistato (o avuto in leasing) nuovi o di seconda mano, i propri mezzi da minimo 6 ton. nel periodo che da gennaio 1997 a gennaio 2011 possono partecipare alla Class Action recuperando il maggior prezzo sostenuto;
Il TEAM messo in campo da Confartigianato è in grado di portare avanti un’azione verso controparti molto solide finanziariamente e legalmente.

Confartigianato offrirà a tutte le imprese un’assistenza ed una analisi sui veicoli che potranno essere ammessi alla class action, compresa la valutazione di tutti i documenti necessari per ottenere il massimo rimborso possibile. Confartigianato provvederà al caricamento delle relative pratiche allegando tutti i documenti e le descrizioni necessarie.

----------


CARICO DELLE MERCI: NUOVE REGOLE SUL CORRETTO E SICURO FISSAGGIO DEL CARICO E POSSIBILI CONTROLLI SULLA STRADA
È recentemente entrato in vigore il Decreto Ministeriale che prevede il controllo su strada del carico su automezzi e, al fine di garantire la sicurezza stradale, regola i principi in materia di fissaggio del carico per scongiurare che questo subisca anche minimi cambiamenti di posizione durante tutte le fasi di operatività del veicolo.
In caso di carenze gravi o pericolose, oltre a sanzioni amministrative, è anche previsto che il veicolo non possa essere rimesso in circolazione se prima non viene rimossa l’anomalia riscontrata.
La problematica non riguarda solo le imprese di autotrasporto ma anche le imprese di produzione e commercializzazione di merci che effettuano il loro carico negli autoveicoli commerciali, alla luce delle corresponsabilità sanzionatorie previste per tali soggetti dalla legge n.286/2005 e dal CdS.


FOCUS E NOVITA’ SU TEMPI DI GUIDA E RIPOSO:
Di seguito una serie di argomenti che riguardano, direttamente o indirettamente, il Regolamento 561/06 sui tempi di guida e riposo e che verranno illustrati nel dettaglio nel seminario del prossimo 24 novembre.
DIVIETO DI RIPOSO SETTIMANALE ALL’INTERNO DELLA CABINA DEL CAMION E CORRETTA APPLICAZIONE DEI TURNI DI RIPOSO GIORNALIERO
Facendo seguito a quanto deliberato dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea, con la Circ. n. 3530 del 30.04.2018, il Ministero dei Trasporti ha definito che il riposo settimanale regolare (quello di almeno 45 ore) a bordo del veicolo è considerato come non goduto in quanto effettuato in condizioni non idonee al riposo stesso. Questo comporta, se accertato nel momento in cui viene commessa l’infrazione, al ritiro dei documenti di guida e impossibilità di riprendere il viaggio prima dell’effettuazione del riposo correttamente.
E’ da tenere in considerazione che già altri paesi (Germania, Francia, Belgio, Gran Bretagna, Spagna, Olanda) sanzionano molto più pesantemente il riposo lungo effettuato in cabina.
COME PREVENIRE LE SANZIONI DEGLI AUTISTI SULLA STRADA E NEI CONTROLLI DELLA D.T.L: LE CORRETTE PRASSI E GLI OBBLIGHI DI ISTRUZIONE, FORMAZIONE E CONTROLLO DEL CRONOTACHIGRAFO
Per evitare che le sanzioni che gli autisti prendono durante la guida vengano elevate anche all’impresa di trasporto, vi sono una serie di procedure, corsi ed adempimenti che possono/devono essere messi in atto dell’impresa per un’ulteriore tutela e che verranno illustrati durante il seminario.
NUOVI TACHIGRAFI DIGITALI INTELLIGENTI: FUNZIONAMENTO E PARTICOLARITA’
Dal prossimo 15 giugno 2019 tutti i nuovi automezzi dovranno essere equipaggiati del cosiddetto “Cronotachigrafo intelligente”. Questa apparecchiatura prevede una serie di nuove caratteristiche rispetto agli attuali cronotachigrafi digitali, tra le quali la trasmissione di dati con “wireless” (senza fermare il mezzo) di eventuali manomissioni o dello stato del veicolo.
Ulteriori dati possono essere verificati da “remoto”, ma non sono comunque previste sanzioni senza che sia stato fermato il veicolo.
E’ inoltre possibile la “geolocalizzazione” del veicolo tramite satellite che si attiva in automatico alla partenza, all’arrivo ed ogni 3 ore.
Durante il seminario verranno fornite ulteriori informazioni sulle caratteristiche di questi cronotachigrafi.