Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
PIANO DI EMERGENZA INTERNO (PEI) PER GLI IMPIANTI DI STOCCAGGIO E LAVORAZIONE RIFIUTI - news - Ambiente, sicurezza e qualità - Confartigianato Ravenna

15.02.19: PIANO DI EMERGENZA INTERNO (PEI) PER GLI IMPIANTI DI STOCCAGGIO E LAVORAZIONE RIFIUTI - news - Ambiente, sicurezza e qualità

In ottemperanza all’obbligo sancito dall’art 26 bis del Decreto Legge n. 113 del 2018, i gestori di impianti di stoccaggio e lavorazione dei rifiuti hanno l’obbligo di predisporre, e successivamente revisionare ogni tre anni, un Piano di Emergenza Interno (PEI) Rifiuti entro il 4 marzo 2019, e trasmettere al Prefetto competente per territorio tutte le informazioni utili per l’elaborazione del piano di emergenza esterna.
Il Prefetto, d’intesa con le Regioni e con gli Enti locali interessati, predisporrà conseguentemente il piano di emergenza esterna all’impianto - entro dodici mesi dal ricevimento delle informazioni necessarie da parte del gestore - e ne coordinerà l’attuazione.
 
Gli uffici del Servizio Ambiente & Sicurezza di Confartigianato della provincia di Ravenna sono a disposizione delle Aziende associate per informazioni e delucidazioni (rif. Daniela Pasi, tel. 0545.280690 - 335.7505074)